Due parole in croce. di Luigi Accattoli. Il chiasso dello lo Spirito. “Fate chiasso” aveva detto più volte ai giovani Bergoglio che ultimamente ha ... continua >

Mosca, una lingua "franca" per tutte le popolazioni slave. L'hanno creata un linguista ceco e un antropologo croato per rendere possibili la comunica... continua >

ITALIANS. Legge e ortografia. risponde Beppe Severgnini. In un'aula di tribunale hanno messo l'apostrofo! Ora, io sarò anche pignolo perché insegno... continua >

Mediterraneo. Una lingua meticcia ferita dall’Europa colonialista. Luciana Castellina. Sabir: basterebbe aver scelto questo nome a far capire cosa ... continua >

TV. La storia della televisione svizzera italiana. Irene T. Oggi siamo in Svizzera per raccontare la lunga storia della tv pubblica dei nostri vicin... continua >

L’intervista. Il «grido» di Rigoberta Menchù: «Scomparire? È peggio di essere uccisi». La premio Nobel: bisogna preservare la memoria delle vittime. ... continua >

Le lingue nazionali non sono più il collante della Svizzera? di Sonia Fenazzi. Mentre le minoranze latine in Svizzera ritengono l'apprendimento di u... continua >

Ue, Alfano: “Italiano fra gruppo ristretto lingue selezione Unione”. “L’italiano farà parte, per la prima volta, del gruppo ristretto di lingue in cu... continua >

Perché imparare il sardo. di Enrico Lobina . “Ogni qualvolta nella vita di un popolo affiora il problema della lingua, vuol dire che stanno affioran... continua >

Due parole in croce. di Luigi Accattoli. Più papisti del Papa. “Vivere da luterano e morire da papista” e “più papista del Papa” sono locuzioni da ... continua >

"Il Libro del Giorno" - Lingue e diritti umani a cura di: Stefania Giannini, Stefania Scaglione

"Il Libro del Giorno" - Lingue e diritti umani a cura di: Stefania Giannini, Stefania Scaglione

Lingue e diritti umani a cura di: Stefania Giannini, Stefania Scaglione

Il volume offre una panoramica interdisciplinare sui temi della diversità linguistica, con particolare riguardo ai modelli di riconoscimento e di tutela dei diritti linguistici adottati in diversi paesi del mondo. La lingua come diritto della persona (e quindi: le questioni dell’integrazione linguistica dei migranti, della costituzione di entità politiche sovranazionali e dell’accesso democratico alle istituzioni) è tema antico nella sensibilità culturale dell’Occidente, e argomento nuovo nell’ agenda politica di molti Stati.

In questa raccolta, i contributi di autorevoli studiosi e specialisti, italiani e stranieri, descrivono lo "stato dell’arte" del dibattito in corso e lanciano contenuti e sfide per il futuro. Il libro è rivolto a quanti ritengono che il diritto all’ espressione di sé e alla partecipazione attiva alla vita sociale di uno Stato moderno sia per ciascun individuo tanto naturale e ovvio, quanto non ancora acquisito. 

Stefania Giannini

Linguista e glottologa, è rettore dell’Università per Stranieri di Perugia dal 2004. Negli ultimi anni si è occupata attivamente di promozione e cooperazione linguistica e culturale, intervenendo in numerose sedi istituzionali italiane ed europee.

Stefania Scaglione

Insegna Sociolinguistica all’Università per Stranieri di Perugia. I suoi interessi di ricerca riguardano principalmente i fenomeni di mantenimento/perdita delle lingue in contesto di emigrazione; si occupa di politiche per l’integrazione linguistica dei migranti e coordina, dal 2009, il progetto europeo meridium sul multilinguismo nell’ Europa mediterranea.

 

 

 

 

 

Torna in alto

"Esperanto" Radikala Asocio


Associazione Radicale Esperanto
Esperanto Radical Association

Senza scopo di lucro dal  25 aprile 1987
O.N.L.U.S. dal 1998
Codice fiscale 97104360587
Organizzazione Non Governativa con statuto consultivo di categoria speciale, presso il Consiglio economico e sociale (Ecosoc) delle Nazioni Unite.
Conto corrente postale 60397007
Conto bancario presso Poste italiane IBAN:
IT07N0760103200000060397007
Associazione costituente del Partito Radicale
nonviolento, transnazionale e transpartito

Via di Torre Argentina 76 Roma 00186
Tel. 0668979797 fax 0623312033
Cell. 3275576333 Email scrivici[at]eraonlus.org

 

Bonifico sul conto con IBAN:
IT07N0760103200000060397007

Versamento tramite il classico
Bollettino postale:

Scaricalo da qui già precompilato