La guerra procreativa di Erdogan contro l'Europa. In evidenza

La guerra procreativa di Erdogan contro l'Europa.

Erdogan ai turchi che vivono in Europa: “Fate almeno cinque figli, il futuro è vostro” [Gli europei disinnescano subito l'atomica demografica: i turchi in Europa potranno avere 1 solo figlio]

Critiche alla proibizione del velo sul lavoro: «Allora vietate anche la kippah» [ma la kippah non nasconde il volto]
 
GIORDANO STABILE
INVIATO A BEIRUT de La Stampa

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è tornato ad attaccare l’Europa in un discorso ripreso dalla televisione nella città di Eskisehir, Sud di Istanbul. Il leader turco ha criticato i divieti di comizi per i politici turchi negli Stati della Ue la decisione della Corte di giustizia europea che permette di vietare il velo islamico nei luoghi di lavoro. «Siamo stanchi di tutto questo. Voi dite che è libertà di religione. Io vi sfido a vietare la kippah». 
 
Arma demografica 
Poi ha lanciato un appello agli immigrati turchi in Europa. «Da qui faccio un appello ai miei fratelli in Europa. Vivete in quartieri migliori. Comprate le auto migliori. Vivete nelle case migliori. Non fate tre figli, ma cinque. Perché voi siete il futuro dell’Europa. Questa sarà la migliore risposta all’ingiustizia che vi è stata fatta».  

Verso il referendum  

Circa 2,5 milioni di cittadini turchi che risiedono in Europa possono votare alle elezioni in patria, compreso il referendum costituzionale che si terrà il 16 aprile. Ma svariati milioni di più sono le persone di ascendenze turche che vivono negli Stati dell’Ue. Erdogan, padre di quattro figli, di recente ha esortato le donne in Turchia a mettere al mondo almeno tre figli. 

Torna in alto

"Esperanto" Radikala Asocio


Associazione Radicale Esperanto
Esperanto Radical Association

Senza scopo di lucro dal  25 aprile 1987
O.N.L.U.S. dal 1998
Codice fiscale 97104360587
Ente Servizio Civile Nazionale NZ02506
Conto corrente postale 60397007
Conto bancario presso Poste italiane IBAN:
IT07N0760103200000060397007
Associazione costituente del Partito Radicale
nonviolento, transnazionale e transpartito

Via di Torre Argentina 76 Roma 00186
Tel. 0668979797 fax 0623312033
Cell. 3275576333 Email scrivici[at]eraonlus.org

 

Bonifico sul conto con IBAN:
IT07N0760103200000060397007

Versamento tramite il classico
Bollettino postale:

Scaricalo da qui già precompilato