Multiculturalità svizzera. In evidenza

Multiculturalità svizzera.

Multiculturalità.

La Svizzera parla sempre più lingue.

di Kai Reusser & Balz Rigendinger.

Da paese ufficialmente quadrilingue, la Svizzera si sta trasformando in una piccola Babele, dove idiomi quali l’inglese, il portoghese e l’albanese assumono sempre più importanza. Dal 2000, infatti, la percentuale della popolazione che afferma di non parlare una lingua nazionale come lingua principale è più che raddoppiata. Per lo meno è quanto emerge dalle statistiche. Ma è davvero così?
La ripartizione delle lingue nazionali è cambiata molto dagli anni Settanta. Le proporzioni di abitanti che parlano tedesco, italiano e romancio come idioma principiale sono diminuite, mentre è aumentata quella di coloro che parlano francese e una lingua straniera. Un’evoluzione legata all’immigrazione? Sì, ma non solo.
La presenza sempre più forte di lingue straniere è legata anche al modo in cui l’Ufficio federale di statistica raccoglie e analizza i dati sul tema. È infatti solo dal 2010 che gli intervistati possono indicare una o più lingue principali. Ciò malgrado, la proporzione di lingue straniere parlate in Svizzera ha continuato a crescere anche dopo il 2010.

Inglese e portoghese, sempre più presenti

Le lingue straniere più frequenti in Svizzera sono l’inglese e il portoghese, seguite dall’albanese, mentre lo spagnolo ha perso terreno. Con il suo statuto di lingua internazionale, l’inglese è ampiamente diffuso in tutte le regioni del paese.

Al lavoro, il tedesco prima dell’inglese

La maggior parte dei lavoratori – per lo meno da un punto di vista statistico – è inserito in un contesto nel quale il dialetto svizzero-tedesco è la lingua predominante (42% dei casi circa). Le abitudini linguistiche però evolvono: La comunicazione passa anche dal “buon tedesco” e dall’inglese...

Lingue parlate a casa o al lavoro 2012-2014

Popolazione permanente (+ di 15 anni) vs popolazione attiva. Le persone intervistate potevano indicare diverse lingue.

Dialetto svizzero-tedesco: a casa 60.2%, al lavoro 41.8%
Francese: a casa 23.4%, al lavoro 8.5%
Tedesco: a casa 10.1%, al lavoro 23.4%
Italiano: a casa 8.4%, al lavoro 5.5%
Altre lingue: a casa 6.4%, al lavoro 1%
Inglese: a casa 6%, al lavoro 11.5%
Portoghese: a casa 3.6%, al lavoro 1.4%
Albanese: a casa 2.9%, al lavoro 0.5%
Serbo-croato: a casa 2.5%, al lavoro 0.5%
Spagnolo: a casa 2.5%, al lavoro 1.1%
Dialetto svizzero-italiano: a casa 1.6%, al lavoro 0.7%
Romancio: a casa 0.6%, al lavoro 0.2%
(Da swissinfo.ch/ita, 6/4/2017).

 

Torna in alto

"Esperanto" Radikala Asocio


Associazione Radicale Esperanto
Esperanto Radical Association

Senza scopo di lucro dal  25 aprile 1987
O.N.L.U.S. dal 1998
Codice fiscale 97104360587
Organizzazione Non Governativa con statuto consultivo di categoria speciale, presso il Consiglio economico e sociale (Ecosoc) delle Nazioni Unite.
Conto corrente postale 60397007
Conto bancario presso Poste italiane IBAN:
IT07N0760103200000060397007
Associazione costituente del Partito Radicale
nonviolento, transnazionale e transpartito

Via di Torre Argentina 76 Roma 00186
Tel. 0668979797 fax 0623312033
Cell. 3275576333 Email scrivici[at]eraonlus.org

 

Bonifico sul conto con IBAN:
IT07N0760103200000060397007

Versamento tramite il classico
Bollettino postale:

Scaricalo da qui già precompilato