Nel pianeta Babele colpisci un Paese e ne ferisci cento. A Londra sono morti rumeni e polacchi a Berlino italiani e israeliani a Nizza russi, ucraini... continua >

Politica scolastica. Liceo breve, Fedeli: non lo si fa per risparmiare o asinizzare gli studenti. di Alessandro Giuliani. La decisione di ridurre u... continua >

74° Mostra del Cinema di Venezia. …Nell’elenco ci sarà anche l’ultimo progetto di Paul Schrader, un altro nome importantissimo per il cinema contempo... continua >

Scuola. ‘La peggior scuola’, superiori in quattro anni in nome della velocità che (non) ci chiede l’Europa. Marina Boscaino. Insegnante. Da anni l... continua >

Politica scolastica. Liceo di 4 anni, ovvero il Groupon dell'istruzione. I lettori ci scrivono. In Italia, si sa, ogni Ministro dell'Istruzione vuo... continua >

Tempo Scuola. Anief: nuovi tagli dai licei quadriennali. di redazione. Anief – “Gli istituti che vorranno provare il percorso di scuola superiore co... continua >

Se 'sindaca' e 'ministra' vi lasciano perplessi, aspettate di entrare alla Camera a settembre. Dal 25 del mese le dipendenti della Camera dovranno ri... continua >

Come ti riduco la scuola: l’ultimo decreto sui licei brevi. di Elena Basso. Nel cuore delle vacanze scolastiche ecco la notizia-bomba: il diploma de... continua >

Sempre a parlare d’insegnare la lingua inglese. Perché non un’altra lingua? Lettera. di redazione. Inviato da Fortunata Cammilleri – Tutto ciò che a... continua >

Il Consiglio d’Europa bacchetta l'Italia per la mancata tutela del sardo e delle altre lingue minori. Il Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa... continua >

Renzi proponga a Ventotene lo sport europeo con la doppia bandiera. In evidenza

Renzi proponga a Ventotene lo sport europeo con la doppia bandiera.

Radicali (ERA): Renzi proponga a Ventotene lo sport europeo.

Il Radicale Giorgio Pagano suggerisce al Presidente del Consiglio di farsi promotore, con i rispettivi Capi di Governo francese e tedesco all'incontro del 22 agosto a Ventotene, del fatto che gli atleti europei - e intanto d’Italia, Francia e Germania - gareggino nelle competizioni transnazionali, come anche le Olimpiadi, con la doppia bandiera: nazionale ed europea. Non alterando ciò né la composizione delle squadre né altro – come ad esempio se si pretendesse di gareggiare con solo la bandiera dell’Ue - ma, certamente, dando una visibilità europea a livello internazionale della quale c'è davvero bisogno.

«Personalmente - scrive nella lettera a Renzi - mi sono occupato della questione fin dal 2008. In Italia, dopo aver a lungo lottato, manifestato e raccolto firme di olimpionici e comuni cittadini, abbiamo incassato i “Ni” di Petrucci e dell’allora Sottosegretario Crimi fino al “No” di Pescante; in Europa, invece, facendo presentare interrogazioni al PE e, infine, facendo felicemente emendare il Rapporto del catalano Fisas nel 2012 sulla “Dimensione europea dello sport”. Rapporto che all’Art. 100 parla, appunto, della opportunità di gareggiare a livello transnazionale con la doppia bandiera, nazionale ed europea».

«Lo sport è peraltro - continua il Segretario dell'Associazione Radicale Esperanto - , un settore dall’enorme impatto sociale, economicamente rilevante, con effetti sull’occupazione superiori ai tassi di crescita medi, genera il 2% circa del PIL mondiale e contribuisce, altresì, in maniera rilevante a sviluppare il turismo attraverso le competizioni e gli eventi sportivi, sia nazionali che transnazionali«» .

«In questo momento - conclude Pagano -  lei ha anche la Delega per lo Sport, emanare un provvedimento in tal senso dunque dipende solo da lei. Le Olimpiadi di Rio si concludono il 21 agosto, e chissà se per il 22 a Ventotene lei avrà già potuto dare il “buon esempio”. Ad ogni modo, ci sono le Paralimpiadi dal 7 al 18 settembre 2016».

Video

10 febbraio 2012, chiusura della prima fase della Campagna dell’Associazione Radicale Esperanto per la Dimensione europea dello sport e la doppia bandiera (nazionale ed europea) nelle competizioni sportive.
Torna in alto

Popoli indigeni e tradizionali, minoranze

Prima vittoria dei Sioux contro l’oleodotto nel North Dakota, il giudice ferma i lavori.

Prima vittoria dei Sioux contro l’oleodotto nel North Dakota, il giudice ferma i lavori. La giustizia si schiera dalla parte dei popoli indigeni. I Sioux americani hanno infatti vinto quella che...

31-07-2017

"Esperanto" Radikala Asocio


Associazione Radicale Esperanto
Esperanto Radical Association

Senza scopo di lucro dal  25 aprile 1987
O.N.L.U.S. dal 1998
Codice fiscale 97104360587
Organizzazione Non Governativa con statuto consultivo di categoria speciale, presso il Consiglio economico e sociale (Ecosoc) delle Nazioni Unite.
Conto corrente postale 60397007
Conto bancario presso Poste italiane IBAN:
IT07N0760103200000060397007
Associazione costituente del Partito Radicale
nonviolento, transnazionale e transpartito

Via di Torre Argentina 76 Roma 00186
Tel. 0668979797 fax 0623312033
Cell. 3275576333 Email scrivici[at]eraonlus.org

 

Bonifico sul conto con IBAN:
IT07N0760103200000060397007

Versamento tramite il classico
Bollettino postale:

Scaricalo da qui già precompilato