Ora è ufficiale: a scuola non tutti sanno l’italiano. In effetti non è così. E di questi giorni il dato fornito dal Miur sulla crescita annua di circ... continua >

ITALIANS. Milano: la Statale e le lauree umanistiche a numero chiuso. Caro Beppe e cari Italians, il 23 maggio il Senato Accademico dell’Università ... continua >

Tedesco, in sette anni conoscenza a picco. Le ricercatrici: gli italiani non reggono una conversazione su temi quotidiani Una «Caporetto» per i tedes... continua >

Politica scolastica. I 600 universitari insistono: cosa facciamo per migliorare l'italiano degli studenti? di Reginaldo Palermo. Si riapre la quest... continua >

Due parole in croce. di Luigi Accattoli. Il chiasso dello Spirito. “Fate chiasso” aveva detto più volte ai giovani Bergoglio che ultimamente ha dat... continua >

Mosca, una lingua "franca" per tutte le popolazioni slave. L'hanno creata un linguista ceco e un antropologo croato per rendere possibili la comunica... continua >

ITALIANS. Legge e ortografia. risponde Beppe Severgnini. In un'aula di tribunale hanno messo l'apostrofo! Ora, io sarò anche pignolo perché insegno... continua >

Mediterraneo. Una lingua meticcia ferita dall’Europa colonialista. Luciana Castellina. Sabir: basterebbe aver scelto questo nome a far capire cosa ... continua >

TV. La storia della televisione svizzera italiana. Irene T. Oggi siamo in Svizzera per raccontare la lunga storia della tv pubblica dei nostri vicin... continua >

L’intervista. Il «grido» di Rigoberta Menchù: «Scomparire? È peggio di essere uccisi». La premio Nobel: bisogna preservare la memoria delle vittime. ... continua >

Pannella:«L’Esperanto, per noi libertari obbligo» In evidenza

Pannella:«L’Esperanto, per noi libertari obbligo»

 

Esperanto per noi libertari obbligo

Pannella:«L’Esperanto, per noi libertari obbligo»

Diventa Socio del Trentennale, la durata è la forma delle cose: ERA onlus, 25 aprile 1987 - 25 aprile 2017.

 

Per la lingua della nonviolenza e della Pace nel 2017, considera di donare all'ERA onlus la tua tredicesima

hoavutoquelchehodonato.it

 

è il sito dell'ERA onlus che ti manda subito per posta elettronica 
la ricevuta della donazione da dare al tuo commercialista 
e detrarla ai fini IRPEF/IRES (fino a 30mila Euro all'anno). 

Per la lingua della nonviolenza e della Pace nel 2017

Il 13 dicembre è partita la campagna associativa dell'ERA onlus, un anno importante il 2017 non solo perché il 25 aprile ricorrerà il trentennale della sua nascita, della costituzione della più antica associazione Radicale dopo il Partito. Un anno che non è, e non sarà, certo di mera e rituale celebrazione, pur riconoscendone la singolarità, a cominciare dalla  Tessera del Trentennale   con tanto di ologramma del globo terrestre, la cui Tessera N  .1 è Tessera d'Onore di Marco Pannella che andremo a Teramo a portargli.

Sarà l'anno dove il vedere, il vederci bene, e cogliere nel segno, diverrà importante per il nostro e l'altrui futuro.Il futuro per la Pace e la nonviolenza alle quali bisogna finalmente dare gambe, di tutti e ciascuno, perché nessuno rimanga zoppo, persona o tribù o popolo: a questo serve la lingua della nonviolenza, della specie umana.

Il futuro per:

  • le Nazioni Unite che, senza un rilancio dal basso con una lingua comune della specie umana, sono un'istituzione obsoleta. Ma che, anche, possono ritrovare un pungolo ricostitutivo negli Stati Uniti d'Europa rivisti ed aggiornati - rispetto al Manifesto di Ventotene - come Nazioni Unite d'Europa;
  • l'Europa e il Mercato Comune che, senza Lingua Comune, è mercato saccheggiato da interessi estranei e oppositori al/del bene comunitario e condannata ad essere protettorato e non paneuropea. Tanto più ora che, con la Brexit, esce anche l'inglese dal novero delle lingue comunitarie;
  • l'Italia che deve proiettarsi verso la vita futura ricostituendosi nell'identità comune e perseguendo lo  jus sermonis  italofono in una dimensione globale che interessi il miliardo e 300 milioni di cattolici nel mondo che qui, nella Città Stato del Vaticano, hanno la loro "Mecca".

Ci rivolgiamo quindi a tutti coloro che negli anni ci sono stati accanto, o contro. Sì anche contro,  soprattutto contro  , perché riteniamo che oggi tutti i tabù e le maschere siano nella polvere e il perseverare sarebbe semplicemente diabolico; soprattutto per coloro che a Marco Pannella si richiamano e le cui parole, in questo video, su "  l'Esperanto obbligo per noi libertari  " sono inequivocabili.

Ho avuto quel che ho donato
  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

© 2016-17 ERA onlus


Se non desideri più ricevere email da noi, puoi Cancellati
{accountcontactinfo}

Torna in alto

Popoli indigeni e tradizionali, minoranze

Il «grido» di Rigoberta Menchù: «Scomparire? È peggio di essere uccisi».

L’intervista. Il «grido» di Rigoberta Menchù: «Scomparire? È peggio di essere uccisi». La premio Nobel: bisogna preservare la memoria delle vittime. Tutti siamo migranti. Da milioni di anni abbiamo attraversato il pianeta...

16-05-2017

"Esperanto" Radikala Asocio


Associazione Radicale Esperanto
Esperanto Radical Association

Senza scopo di lucro dal  25 aprile 1987
O.N.L.U.S. dal 1998
Codice fiscale 97104360587
Organizzazione Non Governativa con statuto consultivo di categoria speciale, presso il Consiglio economico e sociale (Ecosoc) delle Nazioni Unite.
Conto corrente postale 60397007
Conto bancario presso Poste italiane IBAN:
IT07N0760103200000060397007
Associazione costituente del Partito Radicale
nonviolento, transnazionale e transpartito

Via di Torre Argentina 76 Roma 00186
Tel. 0668979797 fax 0623312033
Cell. 3275576333 Email scrivici[at]eraonlus.org

 

Bonifico sul conto con IBAN:
IT07N0760103200000060397007

Versamento tramite il classico
Bollettino postale:

Scaricalo da qui già precompilato