Reportage. Oltre le vecchie contrapposizioni: Merano, prove generali d'Europa. di Alessandro Beltrami. Alto Adige e Südtirol, due nomi (e due lingue... continua >

La Cina introduce un nuovo standard per le traduzioni in inglese e contro il “Chinglish”. da Giuseppe Sgrò. Uno dei problemi più grandi riscontratos... continua >

Tutela delle minoranze: “L’Italia merita cinque”. Aureli Argemì, fondatore del Ciemen di Barcellona, boccia il Belpaese: “La politica per le lingue m... continua >

Limba all’università di Cagliari: ecco il primo esame. Dieci studenti hanno sostenuto lo scritto e l'orale in lingua sarda con il professor Virdis. d... continua >

GR, governo boccia articolo sulle lingue di Silvaplana. Il governo retico boccia l'articolo sulle lingue varato dall'assemblea comunale di Silvaplana... continua >

Conclusa a Canelli la terza edizione di Classico, il festival sulla lingua italiana. Si è conclusa ieri, domenica 18 giugno, la terza edizione di Cla... continua >

Il web "boccia" il Miur e le sue "traccie" per la Maturità. Sul sito del Ministero dell'Università e Ricerca è comparso un clamoroso refuso, ora corr... continua >

Docente stufa di essere colonizzata dalla lingua inglese. Lettera. di redazione. Prof.ssa Fortunata Cammilleri – sono una docente che si è stufata d... continua >

Con lo Ius soli subito cittadini 4mila bambini di Firenze. L’assessore: “Frequentano i nostri asili, le nostre scuole, i nostri giardini e per noi so... continua >

ITALIANS. L’italiano di molti quotidiani in versione elettronica. risponde Beppe Severgnini. Spero che nessuno si offenda se dico che l'italiano di... continua >

L’ERA aderisce alla Marcia per l'Amnistia, la Giustizia, la Libertà indetta dal Partito Radicale. In evidenza

L’ERA aderisce alla Marcia per l'Amnistia, la Giustizia, la Libertà indetta dal Partito Radicale.
L’ERA aderisce alla Marcia per l'Amnistia, la Giustizia, la Libertà indetta dal Partito Radicale.
 
Ancora una volta l’Associazione Radicale Esperanto marcerà il prossimo  6 novembre con il Partito Radicale verso Piazza San Pietro.
Nella Pasqua del 1994, in occasione di un'altra marcia del Partito Radicale, con le parole “Non c’è pace senza giustizia”, ci rivolgevamo a Giovanni Paolo II perché volesse adottare la  Lingua Internazionale detta Esperanto nella benedizione Urbi et Orbi e ci siamo ritrovati ad applaudire, in quella stessa piazza, la risposta positiva a quella richiesta. 
Oggi, con le parole "Non c'è pace senza giustizia linguistica" marciamo nel nome di Marco Pannella - l’unico politico che si è speso per l’adozione dell’Esperanto, quale lingua federale, in Europa, e lingua comune della specie umana alle Nazioni Unite - e nel nome di Papa Francesco, così attento all’ambiente, anche culturale. 
Al Pontefice chiediamo il sostegno per la lingua della nonviolenza, seconda lingua di/per tutti e per ciò stesso, preservatrice della biodiversità culturale. Un obiettivo trasversale oggi imprescindibile sia per affrontare le dimensioni economiche, sociali e religiose della povertà - liberando risorse economiche e mentali inimmaginabili - sia per fornire soluzioni innovative di questioni complesse: dalla salute all’ambiente, dalla preservazione della biodiversità linguistico-culturale del pianeta alla promozione dell'educazione internazionale equa e di qualità per tutti.
 
Torna in alto

Popoli indigeni e tradizionali, minoranze

Sudamerica. «Noi Mapuche, in lotta per la terra in Patagonia».

Sudamerica. «Noi Mapuche, in lotta per la terra in Patagonia».di Monica Zornetta. Gli indigeni combattono contro il business «sfrenato». L'accusa di sfruttamento nei confronti di Benetton che si difende: nel 2006...

06-06-2017

"Esperanto" Radikala Asocio


Associazione Radicale Esperanto
Esperanto Radical Association

Senza scopo di lucro dal  25 aprile 1987
O.N.L.U.S. dal 1998
Codice fiscale 97104360587
Organizzazione Non Governativa con statuto consultivo di categoria speciale, presso il Consiglio economico e sociale (Ecosoc) delle Nazioni Unite.
Conto corrente postale 60397007
Conto bancario presso Poste italiane IBAN:
IT07N0760103200000060397007
Associazione costituente del Partito Radicale
nonviolento, transnazionale e transpartito

Via di Torre Argentina 76 Roma 00186
Tel. 0668979797 fax 0623312033
Cell. 3275576333 Email scrivici[at]eraonlus.org

 

Bonifico sul conto con IBAN:
IT07N0760103200000060397007

Versamento tramite il classico
Bollettino postale:

Scaricalo da qui già precompilato