Il Blog. Il mondo è piatto, per chi così lo vuole! Mariella Palazzolo, lobbista. Al riparo dal clamore (e dal controllo) del dibattito pubblico, si... continua >

“What?”, il pilota e la torre non si capiscono. La britannica Civil Aviation Authority: in 18 mesi sfiorati 267 incidenti per la cattiva conoscenza d... continua >

Oltre i confini di maschio e femmina. Negli Usa ora i giovani sono “fluid”. Per due millennials su dieci la sessualità è un elemento fluttuante. di ... continua >

Bordin Line. Massimo Bordin. "Siamo un partito storicamente fatto da persone che hanno avuto difficoltà con la lingua italiana, perché non avevano a... continua >

Latino in classe/ Macron "copia" Renzi e resuscita le lingue morte "per fare una scuola più competitiva".Emmanuel Macron, elezioni Francia 2017: la pr... continua >

Errori e strafalcioni tra gli studenti universitari: le parole meno conosciute di Redazione . La lingua italiana si scontra con gli studenti che la ... continua >

Le idee. Il trionfo degli analfabeti: non si è mai scritto tanto e tanto male. Dagli strafalcioni grammaticali dei politici alla dealfabetizzazione ... continua >

Sostenere che la nazionalizzazione linguistica inglese dell'Europa sia interesse dei popoli europei e delle loro lingue è come sostenere che il monopo... continua >

Due parole in croce. di Luigi Accattoli. L’urlo nero e l’urlo nascosto. Il grido e l’urlo si addicono ai poeti e si prestano agli ossimori. Tutti a... continua >

Multiculturalità. La Svizzera parla sempre più lingue. di Kai Reusser & Balz Rigendinger. Da paese ufficialmente quadrilingue, la Svizzera si s... continua >

Anche Sartori ci ha lasciato un grande e libero politologo. In evidenza

Anche Sartori ci ha lasciato un grande e libero politologo.

Diversamente dalla miriadi di politologi prezzolati, Sartori era uno dei pochissimi politologi italiani che era d'accordo sulla necessità di una lingua federale europea ma, diceva, "Sono isolato, gli altri sono organizzati in mafie professionali", in quell'occasione replicai meravigliato con "UE: Caro Sartori, i Radicali parlano di economia linguistica e lingua federale europea da decenni." al suo articolo del 2012 sul Corriere, dove sosteneva che nessun politico prendeva in considerazione quella, fondamentale, conditio sine qua non linguistica.
Avevo sentito Giovanni Sartori l'ultima volta nel 2014 per organizzare un convegno-seminario che, il Sottosegretario Sandro Gozi , aveva detto a me, Marco Beltrandi e Marco Pannella di voler realizzare ma che poi, come uno dei soliti politici la cui parola vale il tempo che trova, non aveva più voluto realizzare.
Un acume, quello di Giovanni Sartori, certamente fuori dalla norma partitocratica di regime e del quale gli spiriti liberi ed indipendenti sentiranno molto la carenza.

Torna in alto

Popoli indigeni e tradizionali, minoranze

Perù, compagnia petrolifera si ritira su pressione internazionale: vittoria per i popoli indigeni.

Perù, compagnia petrolifera si ritira su pressione internazionale: vittoria per i popoli indigeni. In Perù ci sono 212 conflitti sociali, di cui la maggior parte sono di tipo socio-ambientale. È in...

27-03-2017

"Esperanto" Radikala Asocio


Associazione Radicale Esperanto
Esperanto Radical Association

Senza scopo di lucro dal  25 aprile 1987
O.N.L.U.S. dal 1998
Codice fiscale 97104360587
Ente Servizio Civile Nazionale NZ02506
Conto corrente postale 60397007
Conto bancario presso Poste italiane IBAN:
IT07N0760103200000060397007
Associazione costituente del Partito Radicale
nonviolento, transnazionale e transpartito

Via di Torre Argentina 76 Roma 00186
Tel. 0668979797 fax 0623312033
Cell. 3275576333 Email scrivici[at]eraonlus.org

 

Bonifico sul conto con IBAN:
IT07N0760103200000060397007

Versamento tramite il classico
Bollettino postale:

Scaricalo da qui già precompilato