Prof del carcere minorile di Nisida tra le insegnanti migliori d’Italia. È Consolata Maria Franca, al secondo posto insieme ad altre tre colleghe Il... continua >

In Italia si moltiplicano, ma l’accesso è difficile. Corsi in inglese, la grande chance di arrivare prima. Ma la Corte costituzionale ha bocciato gl... continua >

Maria Agostina Cabiddu - Lettera (M. Cabiddu). Al direttore - Il 7 marzo questo giornale ha pubblicato un’intervista a Sabino Cassese sulla sentenza ... continua >

I neologismi sono un male necessario? di Francesca R. Cicetti Una lingua reattiva è un bene: l’ostinata modernizzazione forzata non lo è. Altrimenti... continua >

Competenze linguistiche, Miur dia esempio abbandonando burocratese e prestiti dall’inglese. Lettera. di redazione. Non si è ancora spento l’eco dell... continua >

Prima marcia indietro sull’Ue a più velocità “Inaccettabile un’Europa di serie A e una di B” Corretta la bozza della Dichiarazione di Roma del ... continua >

Erdogan ai turchi che vivono in Europa: “Fate almeno cinque figli, il futuro è vostro” [Gli europei disinnescano subito l'atomica demografica: i tur... continua >

Lingua italiana, nelle facoltà è sostituita dall’inglese: la Corte costituzionale dice No. Nelle nostre università si assiste ad un graduale prolifer... continua >

Italiano espresso. No, non possiamo mandare in pensione il punto e virgola.È spesso simile ad uno di quegli strani aggeggi che ti ritrovi in casa e n... continua >

Il sardo in Rai, grande occasione per tutta l’isola. La decisione del governo apre spazi nuovi. Valenza simbolica e chance occupazionali. di Diegu C... continua >

Politecnico sconfitto! La Corte Costituzionale per il primato della lingua italiana. In evidenza

La Corte Costituzionale ha posto la parola FINE al tentativo di nazionalizzare in lingua inglese il Politecnico di Milano. Il SENTENZA N. 42 - ANNO 2017 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori: Presidente: Paolo GROSSI; Giudici : Alessandro CRISCUOLO, Giorgio LATTANZI, Aldo CAROSI, Mario Rosario MORELLI, Giancarlo CORAGGIO, Giuliano AMATO, Silvana SCIARRA, Daria de PRETIS, Nicolò ZANON, Franco MODUGNO, Augusto Antonio BARBERA, Giulio PROSPERETTI, ha pronunciato la seguente SENTENZA nel giudizio di legittimità costituzionale dell’art. 2, comma 2, lettera l), della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (Norme in materia di organizzazione delle…
Leggi tutto...

Il Parlamento Ue non ascolta i cittadini sul CETA In evidenza

Il Parlamento Ue non ascolta i cittadini sul CETA Nonostante le preoccupazioni di 3,5 milioni di cittadini in tutta Europa, la maggioranza dei membri del Parlamento europeo ha votato oggi a favore del trattato commerciale UE-Canada. Gli attivisti si preparano a fermare il controverso accordo nei prossimi 38 parlamenti nazionali e regionali che dovranno votarlo. Strasburgo - Quando i membri del Parlamento europeo sono entrati in aula questa mattina, i cittadini di tutti i paesi erano lì per ricordargli che la maggioranza degli europei si aspettava che votassero contro il CETA, il controverso accordo commerciale UE-Canada. Tuttavia la maggioranza dei…
Leggi tutto...

STOP CETA! 14/15 febbraio Mobilitazione europea a Strasburgo. In evidenza

Mobilitazione: voto del CETA Ecco una proposta per la mobilitazione europea a Strasburgo durante le votazioni del CETA. Qui l’evento facebook. 14 Febbraio Arrivo degli autobus e degli individui automuniti. Autobus in partenza da Francia, Belgio, Olanda, Spagna, Germania, Austria 18:00 Adunata ed incontro con molti ospiti internazionali, concerti, cibo e pasti a Molodi, 19 rue du Ban de la Roche – 67000 Strasburgo 15 Febbraio 10:30 Marcia verso il Parlamento Europeo – partenza Place Kleber, 67000 Strasburgo 11:30: arrivo di fronte al Parlamento Europeo. Adunata fino alle 13:00 Dalle 14:00 alle 15:30: Assemblea Europea Se avete bisogno di dormire…
Leggi tutto...

CETA, conto alla rovescia: telefona al parlamentare europeo! In evidenza

Telefonare ai vostri Membri del Parlamento Europeo (MPE) per parlare del CETA, il Trattato sul libero scambio UE-Canada, è probabilmente il modo più efficace per convincerli a votare contro questo pericoloso accordo il 1 febbraio 2017. Tuttavia, se non l’avete mai fatto prima d’ora, potrebbe preoccuparvi l’idea di parlare con un professionista della politica su un argomento così complesso. Non preoccupatevi, non è necessario essere esperti. È un vostro diritto di cittadini sapere in che modo il vostro rappresentante eletto intenda votare. Questa guida è stata pensata per fornirvi alcuni consigli. Quale Parlamentare Europeo devo chiamare? In linea di principio,…
Leggi tutto...

Pannella:«L’Esperanto, per noi libertari obbligo» In evidenza

Pannella:«L’Esperanto, per noi libertari obbligo» Diventa Socio del Trentennale, la durata è la forma delle cose: ERA onlus, 25 aprile 1987 - 25 aprile 2017. Per la lingua della nonviolenza e della Pace nel 2017, considera di donare all'ERA onlus la tua tredicesima hoavutoquelchehodonato.it è il sito dell'ERA onlus che ti manda subito per posta elettronica la ricevuta della donazione da dare al tuo commercialista e detrarla ai fini IRPEF/IRES (fino a 30mila Euro all'anno). ​ Per la lingua della nonviolenza e della Pace nel 2017 Il 13 dicembre è partita la campagna associativa dell'ERA onlus, un anno importante il…
Leggi tutto...

Torna l'Esperanto per gli 80 anni di Papa Francesco. Forse il fintotontismo dei "negrieri" della mente potrà essere arginato. In evidenza

Si cominciano ad intravedere i primi effetti dell'incontro col Nunzio Apostolico a New York e dell'Appello a Papa Francesco - la cui Segreteria è stata finora raggiunta da 608 appelli - per far tornare l'Esperanto in Vaticano e sostenere la lingua della nonviolenza nel dialogo tra le fedi e tra gli Stati. In occasione degli ottanta anni di Papa Francesco, infatti, è stata diffusa da Radio Vaticana l’immagine del Papa con accanto la sua esortazione a pregare per lui in varie lingue tra le quali compare l’Esperanto “Preĝu por mi!”, proprio sopra il "Pregate per me" in italiano, alla sinistra…
Leggi tutto...

13 dicembre, Santa Lucia protettrice della vista, parte la campagna associativa 2017 dell'ERA onlus. In evidenza

13 dicembre, Santa Lucia protettrice della vista, parte la campagna associativa 2017 dell'ERA onlus: Ho avuto quel che ho donato. Oggi, 13 dicembre, Santa Lucia protettrice della vista, parte la campagna associativa 2017 dell'ERA onlus, un davvero importante e non solo perché il 25 aprile del prossimo anno ricorrerà il trentennale della sua nascita, della più antica associazione Radicale dopo il Partito. Un anno, il 2017, che non è e non sarà certo di mera e rituale celebrazione, pur riconoscendone la singolarità, a cominciare dalla Tessera del Trentennale, con tanto di ologramma del globo terrestre. Sarà l'anno dove il vedere,…
Leggi tutto...

Papa Francesco e nonviolenza. La novità del messaggio per la Giornata della Pace. In evidenza

Papa Francesco e nonviolenza. La novità del messaggio per la Giornata della Pace.Dichiarazione di Giorgio Kadmo Pagano, Segretario dell'Associazione Radicale Esperanto. Santo Padre Francesco, come Radicali siamo molto lieti all'uso che lei fa della parola "nonviolenza" nel suo messaggio per la 50a Giornata Mondiale della Pace considerandola stile di una politica per la Pace.Certamente Marco Pannella ne sarebbe stato felice. Ebbene proprio Marco Pannella nel 1992 ebbe a dire che bisognava incarnare nel dialogo, nella parola, la nonviolenza e che ci voleva l'Esperanto «Che il bambino del Bangladesh, il bambino più ricco della società britannica o americana, insieme, abbiano una…
Leggi tutto...

L’ERA aderisce alla Marcia per l'Amnistia, la Giustizia, la Libertà indetta dal Partito Radicale. In evidenza

L’ERA aderisce alla Marcia per l'Amnistia, la Giustizia, la Libertà indetta dal Partito Radicale. Ancora una volta l’Associazione Radicale Esperanto marcerà il prossimo 6 novembre con il Partito Radicale verso Piazza San Pietro. Nella Pasqua del 1994, in occasione di un'altra marcia del Partito Radicale, con le parole “Non c’è pace senza giustizia”, ci rivolgevamo a Giovanni Paolo II perché volesse adottare la Lingua Internazionale detta Esperanto nella benedizione Urbi et Orbi e ci siamo ritrovati ad applaudire, in quella stessa piazza, la risposta positiva a quella richiesta. Oggi, con le parole "Non c'è pace senza giustizia linguistica" marciamo nel…
Leggi tutto...

Giorgio Pagano (Radicali, ERA): 2 ottobre 2017 la nonviolenza linguistica alle Nazioni Unite. In evidenza

Dichiarazione di Giorgio Pagano, Segretario dell'Associazione Radicale Esperanto e Responsabile della Campagna del PRNTT per la lingua comune della specie umana. Il 2 ottobre è stata proclamata nel 2007 dalle Nazioni Unite giornata internazionale della nonviolenza perché compleanno del Mahatma Gandhi, leader del movimento per l'indipendenza indiana e pioniere della filosofia e la strategia della nonviolenza. Il prossimo anno saranno 10 anni esatti da quella proclamazione da parte dell'Assemblea Generale per diffondere il messaggio della nonviolenza ma dovrà essere anche l'anno in cui la nonviolenza s'incarna nella lingua comune della specie umana.Fu proprio Gandhi nel 1908 a sottolineare come "Insegnare…
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Popoli indigeni e tradizionali, minoranze

La marcia degli indiani contro l’oleodotto.

Alla Casa Bianca. La marcia degli indiani contro l’oleodotto. A colpi di tamburi e antiche urla di guerra, si sposta dalle praterie alla Casa Bianca la battaglia degli indiani d’America contro la...

12-03-2017

"Esperanto" Radikala Asocio


Associazione Radicale Esperanto
Esperanto Radical Association

Senza scopo di lucro dal  25 aprile 1987
O.N.L.U.S. dal 1998
Codice fiscale 97104360587
Ente Servizio Civile Nazionale NZ02506
Conto corrente postale 60397007
Conto bancario presso Poste italiane IBAN:
IT07N0760103200000060397007
Associazione costituente del Partito Radicale
nonviolento, transnazionale e transpartito

Via di Torre Argentina 76 Roma 00186
Tel. 0668979797 fax 0623312033
Cell. 3275576333 Email scrivici[at]eraonlus.org

 

Bonifico sul conto con IBAN:
IT07N0760103200000060397007

Versamento tramite il classico
Bollettino postale:

Scaricalo da qui già precompilato